Paccheri alla crema di funghi cardoncelli



20240421.jpg

Grande pasta per dei funghi ottimi

Ingredienti (x3):

  • 240g paccheri
  • 300g funghi cardoncelli
  • 80g robiola
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio evo qb
  • sale e pepe qb

Preparazione:

Solita acqua bollente abbondantemente salata.
Tagliate i gambi dei funghi (non lavare, mi raccomando!) a cubetti e mettere in padella con olio e uno spicchio d’aglio in camicia (che poi toglierete).
Quando rosolati aggiungete la robiola facendola sciogliere e regolate di sale.
Appena sciolta mettete tutto in mixer frullando fino a raggiungere la consistenza di una crema, se serve aggiungendo un po’ di acqua calda.
Buttate la pasta nell’acqua facendo cuocere al dente quanto indicato sulla confezione.
Mettete in padella le teste dei funghi tagliate grossolanamente e fate rosolare bene.
Scolate la pasta direttamente nella padella coi funghi e saltate.
Aggiungete la crema e mescolate bene fuori dal fuoco.

Bon apetit

Domenica 21 Aprile 2024 by ilgigante77
Aggiungi un commento (1078 views)

Symphoricarpos albus



20240414.jpg

Il Symphoricarpos albus, noto anche come calicanto bianco, è un arbusto perenne che fiorisce da maggio a luglio. Produce delicati fiori rosa che si trasformano in bacche bianche durante l’autunno. Queste bacche, molto decorative, persistono durante l’inverno, aggiungendo un tocco di colore al paesaggio invernale.

Questo arbusto si adatta bene a un clima semi-marittimo mediterraneo, preferendo una posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata. È resistente e può tollerare condizioni di ombra più intensa, rendendolo una scelta versatile per diversi paesaggi.

In termini di cure colturali, il calicanto bianco è un arbusto poco esigente. Predilige un terreno ben drenato e lievemente acido, e non ha bisogno di irrigazioni frequenti, tranne in caso di siccità prolungata. La potatura si effettua in primavera, eliminando i rami vecchi e danneggiati per promuovere una nuova crescita vigorosa. Queste caratteristiche lo rendono un’ottima scelta per i giardinieri in cerca di una pianta di facile manutenzione che offre un grande impatto visivo.

A dispetto del loro aspetto attraente, è importante notare che le bacche del Symphoricarpos albus sono leggermente tossiche per gli esseri umani se ingerite, ma sono innocue per gli uccelli, che ne sono particolarmente ghiotti e contribuiscono a diffondere la pianta. Inoltre, questa pianta ha usi tradizionali nella medicina nativa americana, dove è stata utilizzata per trattare diverse affezioni.

[articolo scritto con notion]

Domenica 14 Aprile 2024 by ilgigante77
Aggiungi un commento (1347 views)

Pezzi favolosi e dove trovarli




Un brano a mio avviso fantastico, dalla colonna sonora di Hazbin Hotel
Anche se il testo è leggermente pieno di parolacce e non solo…

Giovedì 11 Aprile 2024 by ilgigante77
Aggiungi un commento (1067 views)

Lo spam sui VIP



20240404.jpg

Ultimamente va molto di moda lo spam riguardante personaggi famosi, mediante finti articoli postati a tappeto su finti siti di news. Anche insospettabili, come presunti guai di Paola Cortellesi…
L’ultimissima moda riguarda Sinner che fa cose, principalmente che gli causano qualche grattacapo, visti i titoli.

Fossi un avvocato che tratta l’argomento mi proporrei per un procedimento milionario coinvolgendo anche esperti per ricercare le sorgenti di queste cose. Anche perché sto passando il mio tempo a bloccare questa robaccia!!

Giovedì 4 Aprile 2024 by ilgigante77
Aggiungi un commento (901 views)

Ipotesi di progetto



20240324.jpeg

L’ipotesi del progetto di cui sto parlando prevede l’integrazione di un telefono Android all’interno del DungeonLab con l’obiettivo di gestire l’invio di SMS. Per fare ciò, si prevede di installare un’applicazione sul dispositivo Android che fungerà da gateway per l’invio degli SMS. Questa soluzione permetterà di centralizzare e automatizzare l’invio di messaggi, rendendo il processo più efficiente e controllabile.

Il progetto proposto si articola in diverse fasi, ciascuna con obiettivi e compiti specifici.

  • La prima fase del progetto riguarda la configurazione di un vecchio dispositivo Android per farlo funzionare come un gateway SMS. Questo ruolo specifico del dispositivo significa che sarà in grado di ricevere, elaborare e inviare messaggi di testo secondo le istruzioni ricevute. Questo processo richiederà l’installazione di un’applicazione specifica sul dispositivo Android. L’applicazione agirà come un ponte tra il DungeonLab e il dispositivo, permettendo il trasferimento di istruzioni e il relativo invio di messaggi di testo. Lato server verranno esposti servizi REST HTTP.
  • Una volta completata la configurazione del dispositivo Android, la seconda fase del progetto prevede l’integrazione di questo sistema all’interno dell’infrastruttura esistente del Lab. Questa fase potrebbe comportare una serie di sfide, in quanto potrebbe richiedere la creazione di script personalizzati o l’uso di strumenti software esistenti per garantire un’integrazione senza problemi. L’obiettivo di questa fase è di assicurare che il sistema di invio di SMS sia in grado di lavorare in armonia con le altre componenti dell’Homelab, creando un flusso di lavoro unificato e centralizzato. Nel corso della seconda fase, potrebbe essere utile considerare l’integrazione dell’SMS gateway con strumenti come Home Assistant o n8n. Ad esempio, Home Assistant potrebbe utilizzare il gateway per inviare notifiche SMS in risposta a specifici eventi o condizioni all’interno dei sistemi. Allo stesso modo, n8n potrebbe utilizzare il gateway per automatizzare l’invio di messaggi di testo come parte dei suoi flussi di lavoro. Queste integrazioni avrebbero il vantaggio di estendere la funzionalità del gateway SMS, rendendolo un componente ancora più potente e versatile all’interno dell’infrastruttura.
  • L’ultima fase del progetto riguarda il test e l’ottimizzazione del sistema. Questo sarà fondamentale per garantire che il sistema non solo funzioni come previsto, ma che lo faccia in modo efficiente e affidabile. Questo implica la risoluzione di eventuali problemi che potrebbero emergere durante il processo di test e l’ottimizzazione del sistema per garantire il massimo rendimento. Alla fine di questa fase, il sistema di invio di SMS dovrebbe essere pienamente operativo e pronto per essere utilizzato nel contesto del DungeonLab.

Vi aggiorno sull’andamento del progetto!

Domenica 24 Marzo 2024 by ilgigante77
Aggiungi un commento (1437 views)

Pannello di controllo

Menu